Visita al Parco

La sentieristica, predisposta in passato dalla Comunità Montana Alto Verbano, è stata integrata con altri percorsi escursionistici adatti a tutte le categorie di utenti . Un primo sentiero natura denominato " Segni sulla pietra: sentiero storico e archeologico" permette ai turisti e alle scolaresche,che qui vengono accompagnate, di prendere conoscenza degli elementi naturalistici e ambientali spesso sconosciuti.  Nel rispetto del piano di intervento della Riserva ed in ossequio alle leggi in materia, si sono effettuati i primi interventi di riqualificazione del bosco e di riconversione da ceduo a fustaia in limitate superfici campione. E' stato approvato il piano di gestione forestale della Riserva importante strumento di pianificazione che si affianca al piano di intervento con valenza di piano naturalistico.

Un capitolo importante è rappresentato dagli interventi sulla vegetazione, in particolare rivolto alla cura degli alberi presenti nel Sacro Monte, osservati e curati con la massima attenzione, sottoposti ad interventi certamente costosi per l'impiego delle più moderne tecnologie.

Una particolare attenzione è stata dedicata in questi anni allo sviluppo delle proposte di utilizzo nel tempo libero, oggi assai diversificato e che occupano le persone in diversi momenti della giornata. Vi sono gli amanti della mountain bike che utilizzano i sentieri anche per lo svolgimento di gare a vari livelli sportivi. Ciò determina anche qualche problema per il contenimento del fenomeno.

Il territorio della Riserva si presta molto bene all'utilizzo del cavallo. Sempre di più si possono notare trekking a cavallo che attraversano iI nostro territorio. Il luogo è ideale per l'utilizzo sociale. Sono infatti molteplici le manifestazioni organizzate da circoli e associazioni locali per festeggiare e passare ore serene sulla montagna. Sempre pi ù frequentemente comitive provenienti dalle più disparate località prendono contatto con gli uffici della Riserva per trascorrere una giornata al Sacro Monte o lungo gli itinerari naturali predisposti.

Da diversi anni la Riserva del Sacro Monte intrattiene rapporti con le scuole, non solo del Verbano Cusio Ossola. Nel campo della didattica e dell'educazione ambientale ambisce ad allargare anche ad altri soggetti questo tipo di esperienze.

Sintetizzando il percorso effettuato si evidenzia come il complesso monumentale del Sacro Monte è stato pressoché completamente restaurato e restituito alla comunità nel suo antico splendore.

In secondo luogo, nella Riserva Speciale esistono oggi percorsi a piedi, in bicicletta, a cavallo, sentieri impegnativi per escursioni, sentieri natura autoguidati, aree attrezzate per la sosta e pic-nic in comunicazione diretta con i sentieri natura e con il percorso vita in piena area boscata, vedute panoramiche, iI bosco di castagno, la zona delle rupi, la zona nascosta e selvaggia del rio Ballona con il vecchio manufatto della diga risalente agli anni Trenta. Il versante occidentale della Riserva ricopre grande interesse perché potenzialmente rappresenta la via di congiunzione con i territori della Valgrande poco distante. Questo aspetto fa subito pensare ad un possibile collegamento sentieristico che aprirebbe certamente una nuova pagina di opportunità ambientale a favore del turismo.

Il Centro di accoglienza rappresenta a tutti gli effetti il motore per creare occasioni di turismo naturalistico; l'impegno è quello di costruire "pacchetti turistici" per i visitatori che comprendono nelle giornate tipo, la visita all'ufficio informazioni con il ritiro di materiale promozionale della Riserva e di altre aree protette e al centro visita del parco, già allestito con una sala biblioteca, uno spazio a pannelli e modelli didattici, una zona per proiezioni e didattica, una sala incontri polivalente.

Il turista potrà continuare la giornata con la visita (guidata o libera) al Sacro Monte per poi scegliere di immergersi completamente nella natura lungo uno degli itinerari o seguendo la sentieristica tradizionale.

L'area territoriale della Riserva del Sacro Monte di Ghiffa è tradizionalmente a vocazione turistica, turismo alberghiero legato alla visita delle bellezze del lago Maggiore conosciute in tutto il mondo; senza nulla togliere a questo tradizionale fenomeno turistico, si può immaginare che il turismo sostenibile, si possa affiancare felicemente a quello tradizionale, creando una rete di economia con lo stesso e con altre strutture ricettive. Diversi segnali testimoniano come questa è la strada del futuro.

 

I servizi e le attività

È possibile vedere gli interni delle cappelle del Sacro Monte attraverso le aperture dei portali di ingresso, una più accurata visita al Santuario e agli altri monumenti è possibile accompagnati da guide accreditate o con il personale della Riserva.

Nella regione boscata, nelle vicinanze dell’area monumentale, di particolare interesse è la presenza di un percorso ginnico attrezzato (percorso vita) immerso nel bosco di castagno. Numerosi sono i sentieri escursionistici segnalati che raggiungono mete di particolare interesse come le cappellette votive o i punti panoramici. Due sono i sentieri autodidattici presenti nella Riserva (sentieri natura attrezzati con bacheche illustrative): il “Sentiero Storico archeologico  Segni sulla pietra” e il “Sentiero Naturalistico  Una Riserva nel Verde”. Il personale guardiaparco della Riserva organizza in aula e sul campo, previa prenotazione, giornate di didattica a tema in collaborazione con gli insegnanti delle scuole elementari e medie.

 

Il Centro Servizi

Dal 2002 è in funzione il Centro di Accoglienza turistica, costituito dal Centro informazioni e dal Centro Visita, dove è possibile visionare videocassette e diapositive. All’interno di questa struttura sono inoltre presenti una biblioteca per ricerche e una sala convegni polivalente. A poca distanza dal Centro di Accoglienza è stato realizzato un ampio parcheggio auto e un’area attrezzata con tavoli e fontana. Questo luogo rappresenta inoltre il punto di partenza per un’interessante escursione, che attraversa il percorso vita ed il sentiero natura “Una Riserva nel Verde”. Il Centro Servizi è ubicato a breve distanza dall’area monumentale, alla quale è collegato da un suggestivo sentiero nel bosco.  

© Copyright Ente di Gestione dei Sacri Monti 2013. All rights reserved.